Skip to main content
Consigli per dormire bene

Dovrei cambiare letto?

By Maggio 30, 2024Luglio 16th, 2024No Comments

Il potere dello strumento “letto”

Il corpo trova nella posizione distesa il maggior sollievo e confort per quanto riguarda la schiena.

Allo stesso modo è nel letto che si recuperano le energie e si passa un terzo della vita. Lo “strumento” per raggiungere un buon sonno, un ottimo recupero delle energie giornaliere e la naturale posizione della colonna vertebrale con la reidratazione dei dischi, è il sistema letto, composto da rete, materasso e cuscino.

È quindi importante valutare e decidere se cambiare il proprio sistema letto.

Come valutare e capire se cambiare letto

Attraverso una semplice checklist si valuta e si sceglie il sistema letto che fa più per noi:

  • come prendere le misure per avere un letto comodo della giusta lunghezza e larghezza rispetto all’altezza personale e a quella del partner?
  • da quanto hai il materasso su cui dormi? Da quando ti sei sposato, oppure non ricordi nemmeno quando l’hai acquistato o te l’hanno regalato con la camera da letto?
  • e la rete su cui poggia il materasso?
  • e cosa mi dici del cuscino su cui poggia la tua testa e il collo ogni notte?

Come saper valutare il sistema letto che hai a casa e come scegliere un nuovo materasso, rete e cuscino sono le domande a cui dovremmo sapere rispondere per far riposare bene la notte il nostro corpo e la nostra mente, in modo da svegliarci carichi al 100% dell’energia necessaria per affrontare la giornata.

Da morbido a rigido e ad ergonimico: come sono cambiati i materassi negli anni

Per capire dove si sta andando, dobbiamo capire da dove arriviamo: la storia del sistema letto e ancor prima del materasso – perché di cuscino ancora si parla poco e, di rete, quasi per nulla – affonda le radici nella notte dei tempi, ma per comodità e semplicità partiamo da una storia più recente, dagli ultimi 50 anni.

Negli anni sessanta, il materasso era di materiali morbidi e accoglienti come la lana di pecora, il crine o materiali della terra come il rivestimento delle pannocchie o la paglia (da cui il termine alternativo pagliericcio).

Poi, comprendendo che dormire infossati non era corretto per la spina dorsale, per antitesi si è pensato che il materasso dovesse essere duro o erroneamente definito “ortopedico”.

La soluzione che si ricercava era volta a raddrizzare la schiena, come se si trattasse di una tavola e non della sua naturale forma: una “esse”, che nelle donne risulta essere più pronunciata, mentre nei maschi che usano dormire di fianco, le spalle devono trovare la corretta accoglienza.

OGGI il sistema letto è ergonomico, in grado di tenere conto di tutte le forme delle persona, in modo individuale: neonato, bambino, adolescente, adulto uomo o donna, anziano, alto o basso, magro o grasso.

Il controllo del rivestimento del letto e del materasso

Nei materiali di rivestimento del letto e del materasso si gioca inoltre la partita della salubrità e dell’igienicità, al fine di mantenere sano il luogo dove il corpo viene riposto per riposare e per combattere potenziali allergie o patologie allergiche già conclamate. Sono consigliati materiali di rivestimento naturali sia per il letto che per il materasso, lavabili o con caratteristiche che li rendano anti acari e anti batterici.

Il materasso e il letto sono sfoderabili?

La sfoderabilità, sia per il letto che per il materasso, è altamente consigliata permettendo nel tempo una manutenzione volta a lavare e igienizzare durante l’anno i rivestimenti. E’ inoltre utile anche per prolungare la durata igienica, potendo acquistare dopo 3/5 anni il ricambio sia del letto che del materasso. È una buona abitudine acquistare il secondo ricambio già al momento dell’acquisto del letto e del materasso, in modo da poterli sfoderare e lavare almeno due volte l’anno, in primavera e in autunno.

Anche per la biancheria del letto sono consigliabili materiali naturali come il cotone. Così come è consigliabile la buona abitudine nord europea di avere la biancheria singola anche sul letto matrimoniale, in modo che il singolo modo di dormire non sia influenzato da quello del partner: caldo, freddo, movimenti non si ripercuotono sul vicino, ma vengono lasciate le possibilità di coprirsi e scoprirsi a piacimento.

Appare chiaro che una maggiore attenzione verso la scelta del sistema letto (materasso, rete e cuscino) avrà un effetto immediato sulla qualità della vita e “se tutti dormissimo meglio e riposassimo meglio, il mondo starebbe meglio e sarebbe un posto migliore”.

Loris Bonamassa
Autore

Dott. Loris Bonamassa

Socio dell’azienda di famiglia Dormiflex, produttrice di sistemi letto – materassi, reti e cuscini. Da oltre 25 anni mi occupo di buon riposo, con svariate collaborazioni nel mondo della sanità e dello sport a livello nazionale. Oggi sono Sleep Coach e aiuto le persone, in particolare gli sportivi, a dormire meglio di notte per essere più in forma di giorno. Da queste esperienze sono nati i miei primi libri e le successive pubblicazioni.

CHIAMA QUI
RISPOSTA URGENTE
342 9961070